Danoushka Capponi

Nata nel sud della Francia da genitori belgi, Danoushka Capponi Omer è stata ispirata molto giovane dall'esempio della sua famiglia di aiutare i meno fortunati. Suo padre Jean Omer ha creato un'organizzazione per fornire soccorso e conforto alle donne che erano sopravvissute all'olocausto nel campo di concentramento di Belzig-Ravensbruck. Sua madre era coinvolta in un'organizzazione chiamata Les Petits Riens che forniva cibo e sostegno ai bambini poveri dei bassifondi di Bruxelles. Spesso si univa a loro partecipando alle loro attività. Più tardi, dopo aver studiato sia in Europa che negli Stati Uniti e dopo essersi trasferita a Miami con suo marito Fefo, è stata coinvolta nella Miami Rescue Mission ed è un membro fondatore della loro co-organizzazione Girlfriends for Girlfriends per donne e bambini.

Si è unita a suo figlio Michael Capponi nei suoi sforzi per salvare e sostenere gli haitiani subito dopo il terribile terremoto, sia ad Haiti che da Miami, creando una nuova organizzazione no-profit chiamata Haiti Empowerment Mission, ora GEM. Era coinvolta soprattutto nei progetti scolastici e abitativi e continua a sostenere il cibo, il benessere e i programmi educativi.

Dall'inizio degli anni '90, ha aderito a diverse organizzazioni dedicate alla lotta contro il cambiamento climatico e alla protezione della natura e degli animali, sia a livello locale che internazionale.

Attualmente è anche coinvolta in alcuni ministeri alla Barry University di Miami, è un membro di lunga data della chiesa di St. Joseph e un funzionario del programma di sviluppo dell'Arcidiocesi di Miami.

Crede nell'unità e nella fraternità. Il suo motto:

"Non ci sono loro e noi, ci siamo solo noi".

We use cookies on this site to enhance your user experience.

By clicking any link on this page you are giving your consent for us to set cookies. Learn More